Pizza e Vino… Perché no?!

Soffice dal cornicione rigonfio, bassa e croccante, alta e morbida… di pizza ce n’è davvero per tutti i gusti!

La pizza è sicuramente uno dei piatti più famosi e apprezzati al mondo, ma è soprattutto uno dei piatti nazionali favoriti dagli italiani.

Ogni giorno vengono infatti consumate in Italia milioni di pizze abbinate solitamente con una buona birra… ma avete mai pensato di abbinarci del vino? Bèh pizza e vino possono diventare davvero un’accoppiata vincente… ovviamente se scelti bene!

 

Ecco qualche abbinamento da provare:

MARGHERITA -> Chardonnay, un bianco delicato, elegante e saporito, le cui note fruttate andranno a mitigare il sapore deciso del pomodoro, oppure un Sauvignon, i cui profumi vegetali ben si armonizzano con gli aromi del basilico.

BUFALA -> Vermentino, un bianco asciutto, di media struttura e grande sapidità che sprigiona all’olfatto un bouquet di macchia mediterranea. Un abbinamento perfetto con la mozzarella di Bufala.

MARINARA (Pomodoro, Aglio, Origano ed Olio) -> Barbera, un vino rosso, profumato e fresco che sa domare un ingrediente invadente come l’aglio.

QUATTRO FORMAGGI -> Spumante Brut per arginare l’esuberanza e la pienezza del sapore dato dai formaggi, conferendo all’accostamento un’armonia assoluta. Altro abbinamento consigliato il Verdicchio di Jesi, un vino capace di ripulire la bocca e sgrassarla con la sua acidità.

VERDURE -> Chardonnay un vino dal carattere sobrio e misurato dal leggero sapore fruttato, ideale per accompagnare questa pizza dal gusto delicato che non deve in alcun modo essere sovrastato. Altro abbinamento consigliato delle Bollicine fresche e di buon corpo come un Franciacorta.

FUNGHI E PROSCIUTTO -> Lambrusco, un vino che accarezza il palato, rinfresca, sgrassa, dona piacevolezza e quel filo di corpo in più che riesce a tenere testa alla carne di maiale e ai formaggi.

NAPOLETANA -> pomodoro, acciughe salate, origano, olio extravergine di oliva e capperi, un tripudio di sapori decisi che si sposano bene con un Pinot Grigio. Un vino dal fascino intrigante, profumato, intenso e con spiccati aromi di frutta. Ne addolcisce l’assaggio e ne bilancia gli eccessi con disinvolta freschezza.

CAPRICCIOSA O QUATTRO STAGIONI -> Un Marzemino con sapore di frutti maturi, speziato e minerale; in bocca è fresco, morbido e con tannini sottili.

SALSICCIA E FRIARIELLI -> Bonarda, un vino che affronta con equilibrio elementi grassi e amarognoli delineando nel finale un armonioso matrimonio di gusto.

DIAVOLA -> Un Merlot dei Colli Euganei, un vino leggero, morbido e piacevole capace di stuzzicare il palato e allo stesso tempo di sostenere il cibo senza sovrastarlo. Altro abbinamento è un Amarone che risponde alle note piccanti con equilibrio e corpo. Inoltre i sentori di  frutta e un robusto finale ammorbidiscono l’impatto del salamino.

PUGLIESE -> Base Margherita con Olive Nere e Cipolle, ideale con un Primitivo, un vino rosso pugliese dei più espressivi, versatile e ricco per rendere l’assaggio indimenticabile.

A voi l’assaggio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.